Pescara: il buono del mare




Abruzzo | Antonio D'Angelo | 30 dicembre 2010 alle 19:42

mare-abruzzoQuesto e’ il mio primo pezzo e vorrei parlarvi di un’attivita’ molto diffusa a Pescara: la pesca commerciale.
Fin dal 1800 nel tratto costiero antistante alla mia citta’ si pescava su natanti chiamati paranze,paranzelle e pielaghi.
Oggi in citta’ due marinerie quella a sud e quella a nord del fiume Pescara si dividono il pescato che poi rivendono a ristoranti e a privati .
Fondamentalmente due sono le tecniche di pesca commerciale che si attuano su questo tratto di Adriatico: la pesca a strascico si effettua con una rete calata a motore spento per poi riavviarlo e trascinarla fino ad arrivare ad una velocita’ di 4-5 nodi ; finita la “strascicata” si issa la rete grazie a un verricello a due tamburi.
Altra tecnica ampiamente utilizzata e’ quella delle reti da posta ,”le nasse”, che hanno la particolarita’ di aspettare la preda e non di andargli incontro. E’ un tipo di pesca che si usa quando i fondali sono molto bassi e lo strascico e’ inutilizzabile.
Le specie ittiche maggiormente pescate sono alici,mormore,calamari,branzini,canocchie, palamiti,razze,rombi,scorfani,seppie,sgombri.
In chiusura vi do anche una ricetta di pesce ottima “il palamita in acqua pazza”:
Per 4 persone: due palamite (1kg)
Prezzemolo
Aglio
Sale
Pomodorini
Olio d’oliva
Dopo aver pulito il pesce mettete tutti gli ingredienti insieme in una casseruola e aggiungete due bicchieri d’acqua, cucinate a fuoco lento e mangiate il tutto con del pane possibilmente casereccio accompagnato con dell’ottimo trebbiano d’Abruzzo o del vino Pecorino.
Dopo avervi fatto venire fame vi saluto e vi rimando al prossimo articolo sulla mia bella regione.

Antonio D’Angelo Pescara


Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Abruzzo su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Antonio D'Angelo

Antonio D'Angelo Antonio D'Angelo Nato a Pescara il 26/01/1975, frequenta il Liceo Classico G. D'annunzio di Pescara e si laurea in medicina veterinaria presso l'università di Bologna. Oggi è un veterinario libero professionista nella sua città natale e si diletta nella lettura di libri, ascolta la buona musica ed è un appassionato di calcio.
Sito: http://animaliesotici.blogspot.com


3 commenti

  1. malandrino scrive:

    Che fame che mi è venuta!!!!!!

  2. Fred scrive:

    La mia vecchia Pescara,che nostalgia!

  3. Antonio D'Angelo scrive:

    grazie grazie

Lascia un commento